Benvenuti nella C.S.U.




Confederazione Cacciatori Siciliani Uniti.
Per la difesa dei cacciatori e della fauna.

Healthy Food
Crescita

La C.S.U. si batte per la vera caccia rispettosa e solidale in armonia con la società

Education
Sensibilizzazione

La C.S.U. si batte per marcare la nostra identità di cacciatori

Medical
Azione

La C.S.U. si batte affinché non vengano violati il diritto e la dignità dei cacciatori.


Pure Water
Ambiente

La C.S.U. crede nell’ambiente e nel ruolo responsabile dei cacciatori per tutelarlo.

Love & Care
Attivismo

La C.S.U. vuole unire il mondo dei cacciatori per recuperare visibilità e dialogo con la società.

Travel Activities
Supporto

La C.S.U. offre, ai proprio confederati, supporto legale e servizi aggiuntivi.

Perché nasce la Confederazione Cacciatori Siciliani Uniti?


⋅ perché per decenni il cacciatore siciliano è stato abbandonato a sé stesso

⋅ perché per decenni il cacciatore siciliano è stato abbandonato a sé stesso

⋅ perché per decenni le rappresentanze associative sono state sempre più assenti e sempre più asservite alla burocrazia regionale

⋅ perché per decenni le Ripartizioni Faunistico Venatorie, uffici preposti alla tutela della fauna selvatica, sono state sempre più indeboliti in professionalità ed autonomia

⋅  perché per decenni gli ambiti territoriali di caccia sono stati lasciati senza alcun minimo programma di gestione

Comunicati

Metti “MI PIACE” sulla nostra pagina e resta sempre aggiornato

Facebook Posts

ADUNATA PER LA VERITA’IL "NON C’E’ DUE SENZA TRE" SI E’ GIA’ CONSUMATOIL QUATTRO DEL PROSSIMO ANNO - SE LO SBAGLIAMO ANCORA - SARA’ …. LA MORTE DELLA CACCIA!PREPARIAMOCI DUNQUE BENE PER LA PROSSIMA STAGIONE VENATORIAVorrei trovare parole semplici che siano immediatamente comprese da gente semplice come è il mondo dei cacciatori.Vorrei sperare che gente semplice come quella dei cacciatori sappia anche usare il cervello e capire le cose semplici ma DRAMMATICHE che ci sono successe.La C.S.U. nasce TRE ANNI FA, esattamente il 22 Dicembre 2017 e nasce per RIFORMARE IL SETTORE FAUNISTICO VENATORIO in Sicilia, ridotto a brandelli da una massa di avventurieri dei quali nessuno si rende conto e che riescono sempre a riemergere e a perpetuare il loro inganno!!La C.S.U. non nasce per ritagliarsi un “pacchetto di tessere”, non nasce per “far soldi sulla pelle dei cacciatori”, non nasce per inventarsi Calendari Venatori scritti con i piedi e confezionati all’ultimo minuto, non nasce per aggiungere un’altra associazione in Sicilia, oltre le altre diciassette che vi pascolano da oltre vent’anni con i risultati che ci troviamo per le mani.Cosa bisogna aggiungere di più perchè questo venga capito da tutti …. vogliamo forse che la caccia finisca?La C.S.U. nasce con lo spirito sano di chi vuole mettere al primo posto il cacciatore e la caccia.La C.S.U. quando nasce sapeva già che il nostro mondo è malato, profondamente corrotto al proprio interno.La C.S.U. comincia a far paura a chi VUOLE CHE NULLA CAMBI nel sistema caccia in Sicilia.La C.S.U. comincia a far paura a quei potentati associativi venatorie che con poco chiare operazioni condotte con le compagnie assicuratrici, si “assicurano” consistenti budget annui che non HANNO ALCUN CONTROLLO PUBBLICO, budget che sono diventati ambiti bocconi per qualche professionista di quart’ordine che nulla ha portato in favore della caccia, anzi ha portato immane sconquasso.La caccia non vince con ripetitivi perdenti ricorsi al C.G.A. o con l’affannoso sforzo di fantasiose interpretazioni, per far passare come vincenti decisioni che sono solo ulteriori fallimenti per il nostro mondo.La C.S.U. esordisce immediatamente con l’abbattimento della quota assicurativa ad € 45 ( € 30 polizza assicurativa + € 15 quota associativa ) scatenando la rabbiosa reazione delle altre associazioni venatorie che cominciano a vomitare addosso alla C.S.U. ed al suo presidente veleni di ogni tipo e del tipo:- la C.S.U. è associazione non riconosciuta e non conta nulla !!- hanno contratti fasulli stipulati in Albania !!- la tessera costa poco perché è falsa !!- il presidente è un folle che vuole distruggere la cacciaInsomma cercano di creare il vuoto attorno alla C.S.U., bloccandone i post nei vari gruppi facebook o escludendola da essi.La C.S.U. resiste alle potenti bordate per distruggerla ( non dimenticate che hanno anche bloccato il suo Presidente nel ruolo di funzionario della Ripartizione Faunistico Venatoria di Ragusa, grazie alle scellerate amicizie ed alleanze politiche con le quali, se sono certamente riusciti a bloccare il presidente della C.S.U., sono però anche riusciti a regalarci tre scellerati Calendari Venatori ).La C.S.U. da TRE ANNI scrive ed indica la strada da percorrere, dice cosa bisogna fare per fermare il declino, ma non interessa a nessuno perché gli “interessi” sono altri…...fare tessere anno per anno, quelle tessere dai cui importi vengono fuori pingue sostanze per le associazioni venatorie.La C.S.U. ripete INSISTENTEMENTE DA TRE ANNI che occorre ripristinare l’autonomia delle Ripartizioni Faunistico Venatorie, senza le quali manca l’ufficio di riferimento del cacciatore e della caccia.La C.S.U. ripete INSISTENTEMENTE DA TRE ANNI che occorre istituire i Comitati di Gestione degli AA.TT.CC., senza i quali manca la corretta gestione dei territori e dunque CENSIMENTI, RIPOPOLAMENTI, MONITORAGGIO delle varie specie faunistiche, che oggi sono il motivo principe del continuo blocco della caccia al coniglio selvatico, che non permette la corretta apertura della caccia alla lepre e blocca la caccia alla Coturnice.La C.S.U. ripete INSISTENTEMENTE DA TRE ANNI di rendere pubblica l’organizzazione interna delle associazioni venatorie, soprattutto quelle che si vantano di " essere riconosciute ",La C.S.U. INSISTENTEMENTE DA TRE ANNI tenta di incontrare le altre associazioni venatorie siciliane ricevendone sempre sdegnosi e volgari dinieghi.Ora la C.S.U. lancia l’ultimo appello ai soli cacciatori, liberi e forti, cosciente che a leggere questo post saranno pochissimi e pochissimo servirà a smuovere qualcosa.Per questo vi invito a diffondere i post della C.S.U. nel modo che ritenete più utile e fruttuoso, perché le nostre idee giungano ad una platea più grande di cacciatori, neutralizzando le male azioni e i boicottaggi dei PREDONI DELLE TESSERE.Per questo vi chiedo di aderire in massa alla C.S.U., per rendere forte la nostra proposta sul tavolo della politica.Non c’è più tempo e non ci sono ulteriori gradi di giudizio per noi cacciatori, oramai li abbiamo raggiunti tutti e tre, il prossimo sarà il GIUDIZIO UNIVERSALE !!Con l’affetto di sempre.Carmelo Francesco Alfano ... See MoreSee Less
AMARA RIFLESSIONETra i disastri consumati e quelli annunciati, Vi racconto un cammino di passione.LEGGETE CON CALMA E CON PAZIENZA, SE VE NE E’ RIMASTA ANCORA UN PO’Cari amici cacciatori,in un tempo che oggi appare lontanissimo, appena il 2015, un idealista solitario e visionario che si chiama Carmelo Francesco Alfano, si illuse di dialogare con il mondo associativo VENATORIO regionale di Sicilia, forte del suo ruolo di funzionario della Ripartizione Faunistico Venatoria di Ragusa e delle innumerevoli iniziative adottate a livello istituzionale, SU TUTTA LA SICILIA, in favore della caccia.Nel 2015 Carmelo Francesco Alfano promosse un incontro a Comiso, Villa Orchidea, intitolato STATI GENERALI DELLA CACCIA, invitò tutti i presidenti delle 17 associazione venatorie Nazionali e Regionali operanti in Sicilia, tutte a parole parteciparono la propria volontà nel costruire un soggetto unitario, coscienti - a parole - che già allora le crescenti criticità rendevano difficile l’ordinario svolgimento della nostra passione.Ne parteciparono solo 6 su 17 e precisamente FSdC, ANUU, Enalcaccia, Regno due Sicilie, Regioni d’Europa, C.P.A.Invero parteciparono solo quelle associazioni che avevano propri delegati in provincia e che, avendo instaurato un buon rapporto con la Ripartizione Faunistico Venatoria, semplicemente precettaronoi propri regionali.Altre associazioni, come principalmente FIdC e Arcicaccia, intrattenendo pessimi rapporti con la R.F.V. di Ragusa, si eclissarono.Ancora convinto che ci fossero le condizioni per un comune ed unitario dialogo tra le associazioni venatorie, l’idealista e visionario di Alfano lavorò alla ipotesi di una CONFEDERAZONE DI ASSOCIAZIONI VENATORIE, almeno tra quelle prettamente nate in Sicilia, ovvero FSdC, Regno due Sicilie, Regioni d’Europa, Artemide, ANCA, L.C.S., A.S.C.N., CPA Siciliano, Consiglo Siciliano.Ci fu un lungo rapporto di frequentazione con FSdC, alla quale sarebbe toccato il ruolo guida del nuovo soggetto venatorio, stante la sua antica storicità.Si lavorò ad una ASSEMBLEA COSTITUENTE, si elaborò una bozza di Statuto Confederale e si arrivo a concordare una data per l’avvio del nuovo progetto: il 30 Luglio 2017.Ancora l’idealista e visionario di Alfano non aveva coscienza degli interessi sottostanti gli affari interni di ogni associazione venatoria, erroneamente convinto che il solo intresse fosse esclusivamente quello per le migliori sorti della caccia e dei cacciatori siciliani.Mai convincimento fu così drammaticamente sbagliato!!Fu così che circa quindici giorni prima della già organizzata, convocata e dettagliata ASSEMBLEA COSTITUENTE, venne diffuso un silenzioso e subdolo ordine di INDIETRO TUTTA ... l’ordine di fermare una macchina organizzativa già fortemente avviata, con stampe di manifesti già distrubuiti, pulmann prenotati, sala Garden a Pergusa già prenotata, insomma uno STOP IMPROVVISO che avrebbe creato uno sbandamento generale e, soprattutto, un danno economico tutto sulle spalle di chi aveva organizzato la manifestazione (provate ad intuire chi), visto che si era mosso sulla fiducia così malamente tradita.Come tutti o tanti ricorderete, la manifestazione del 30 Luglio 2017 si tenne lo stesso e si gettarono le basi per la nascita della C.S.U. che da Confederazione di Associazioni Venatorie, tese a trasformarsi in Confederazione di Cacciatori Siciliani.La C.S.U. formalmente si costituì ad Enna il 22 Dicembre 2017 con atto notarile.Da allora un crescendo di attacchi, ingiurie, calunnie, maldicenze, insomma un attacco concentrico tutto finalizzato a far perire sul nascere una progettualità di riforma del settore caccia che, già da allora, incuteva timori e preoccupazioni ad alcune Associazioni Venatorie Siciliane.Col mafioso sistema della delegittimazione, in tanti tentarono e tentano di diffondere suAlfano l’immagine di uno che distrugge piuttosto che costruire.I fatti come si sono svolti in questi tre anni ci consegnano ben altra storia.La C.S.U. inizia abbattendo ad €45 il costo della tessera base e ad €60 quella massima e giù accuse di assicurazioni finte e stipulatein Albania!!!!Ma l’essere rimasti poveri non ci ha preoccupato più di tanto, quello che ha cominciato a preoccuparci, piuttosto, facendoci riflettere sulla opportunità di continuare a difendere una categoria che vorremmo sempre più renderla non un insieme di individui col fucile, sono stati questi tre anni di Calendari Venatori.Il Calendario Venatorio 2018-2019 ce lo ricorderemo tutti come il Calendario della Vergognaperché, per la prima volta nella storia della caccia in Sicilia, il CONIGLIO viene bandito per sempre già fin dalla preapertura.La C.S.U. per bocca del suo presidente, l’idealista e visionario Alfano, grida allo scandalo PRIMA che il calendario venisse emanato e si becca una denuncia per diffamazione a mezzo stampa dall’estensore di quel Calendario Venatorio.Le associazioni artefici di quel disastro cominciarono ad organizzare INUTILI MANIFESTAZIONI A PALERMO nonché INUTILI ( tranne che per qualche avvocato incaricato) COSTOSE OPPOSIZIONI IN C.G.A.La C.S.U. per bocca del suo presidente, l’idealista e visionario Alfano, grida alla inutilità di quelle manifestazioni a Palermo e di quei ricorsi, tacciati solo come CORTINE FUMOGENE PER DISTRARRE E CONFONDERE IL CACCIATORE e …. che succede? … uno STRANISSIMO SILENZIO delle associazioni venatorie colpevoli di tutto ciò… tranne che il mettere armi calunniose e volgari in mano a soggetti volgari e calunniosi, che nulla hanno da perdere nel buttare fango sulle idee e sulle intelligenze !!Arriva il Calendario Venatorio 2019-2020 che ce lo ricorderemo come il Calendario delle Rinunce, ancora elemosine concesse al cacciatore, un Calendario salvato solo da un farlocco e pasticciato censimento in qualche modo comunque eseguito.Infine la ciliegina sulla torta è il Calendario Venatorio attuale 2020-2021, bruciato sul nascere dall’immensa arroganza dei SOLITI NOTI.E’ ANCORA LA C.S.U. E SOLO LA C.S.U., che per bocca del suo presidente, l’idealista e visionario Alfano, grida allo scandalo e PREANNUNCIA il fallimento di questo CALENDARIO VENATORIO. Maancora una volta NESSUN RAPPRESENTANTE DI ASSOCIAZIONI VENATORIE SICILIANE CONTESTA ALFANO, lasciano illavoro sporco ai soliti soggetti volgari e calunniosi.Come è finita lo sappiamo tutti, anche se la pandemia con la zona arancione prima, poi la zona gialla, poi l’attacco dei 5 Stelle, poi le girandole di dichiarazioni contrastanti di blasonate e meno blasonate associazioni venatorie nazionali, che tradendo un grave disagio ancora serpeggiante nell’associazionismo nazionale, figuriamoci il siciliano !!!!, distraggono e confondono il cacciatore sempre sottoposto a continue emergenze.Ma l’anno venturo e, precisamente, tra appena altri OTTO MESI arriverà AGOSTO, dunque saremo a ridosso della nuova apertura della caccia e NON C’E’ alcun segnale che qualcosa possa cambiare.La preoccupazione della C.S.U. e del suo idealista e visionario Presidente è che i SOLITI NOTI, AMPIAMENTE COLPEVOLI CON INCONFUTABILI PROVE dei gravi e drammatici fallimenti subiti, TORNINO ALLA RIBALTA e ci trascinino nell’ennesimo fallimento questa volta MORTALE!!!Quando qualcuno continua a ripetere la LITANIA “cosa ha fatto la C.S.U.“, voglio solo pensare che non abbia capacità di sintesi e non comprenda o non abbia letto tutte le COSE che HA FATTO LA C.S.U.Perchè il “FARE”,in questa fase, sono le proposte di metodo, le strategie di azioni, NON i RISULTATI !!!!, che non si confezionano nello spazio di una giornata !!! ….I risultati verrannose alla C.S.U. voi cacciatori darete il POTERE DI AGIRE con il vostro CONSENSO.Se questo non si è capito, la C.S.U. può fare ben poco.A conclusione di questa lunga riflessione, la C.S.U. lancia l’ennesimo appello, DATECI FORZA DI RAPPRESENTANZA se volete coltivare una speranza per il futuro della caccia.In Sicilia la situazione è gravissima, ancor peggio che nel resto d’Italia, manchiamo di tutto ed io stesso vedo NERO per la prossima stagione venatoria.Il consenso non ve lo chiediamo a Luglio del prossimo anno, quando comincia la girandola di tutti per il tesseramento-assicurazione trucco, ve lo chiediamo da SUBITO, ve lo chiediamo tesserandovi ON LINE collegandovi al sito www.cacciatorisicilianiuniti.it, con appena € 15 di versamento che sarà un GRANDE CONTRIBUTO per DARCI FORZA e SALVARE LA CACCIA IN SICILIA.Affettuosamente VostroCarmelo Francesco Alfano ... See MoreSee Less

Adesione

Entra nel mondo C.S.U.


Unisciti a noi per un futuro della caccia meraviglioso!

I vantaggi dell’adesione

  • Sostieni un associazione forte
  • Iscrizione alla newsletter ed aggiornamenti
  • Assistenza mail e telefonica prioritaria
  • Accesso al servizio disbrigo pratiche
  • Richiedi l’accesso al gruppo WhatsApp esclusivo
  • Merchandising e gadget scontati

Iscriviti alla nostra newsletter